Quanto vale il mio sito internet? 7 criteri di valutazione

I 7 criteri per stabilire il valore di un sito

Hai creato un sito internet, un blog oppure un forum e sei curioso di saper quanto vale? In quest’articolo ti mostrerò i 7 principali criteri di valutazione per sito. Premetto che solamente i siti di primo livello e quindi quelli non situati su hosting gratuito hanno valore perché quest’ultimi sono proprietà del sito ospitante.

Ora ti elencherò i 7 principali criteri di valutazione per determinare il valore di un sito:

  1. Guadagni del sito
  2. Visitatori unici
  3. Valore dominio
  4. Qualità dei contenuti
  5. Potenzialità di crescita
  6. Concorrenza e nicchia
  7. Iscrizioni a newsletter e/o forum
  • Guadagni del sito: è uno dei principali metodi di valutazione di un sito soprattutto se quest’ultimo utilizza l’affiliazione google adsense. Tramite le informazioni di guadagno si può già effettuare una stima del valore di un sito moltiplicando per 12(mesi) il guadagno mensile derivato dal programma di affiliazione. Il totale sarà il valore del sito. Questo criterio di valutazione è molto utilizzato nella compravendita di siti.
  • Visitatori unici giornalieri: è un altro importante fattore per effettuare una corretta valutazione di un sito. Per avere dati ben precisi sulle visite, si utilizza lo strumento Google analytics che fornisce statistiche davvero dettagliate ed utili sugli accessi ad un sito internet, sessioni utente, durata sessioni, tipo di utenza e molto altro. Naturalmente più alta sarà la quantità di visitatori unici e maggiore sarà il valore di un sito. Possiamo dire che un buon sito internet parte da 1000 visitatori unici giornalieri.
  • Dominio internet: un buon dominio internet è davvero utile per avere una buona valutazione di un sito. Come già detto nell’articolo precedente valore dominio internet, il dominio è un elemento fondamentale di un sito, perché influisce sul posizionamento sui motori di ricerca. Ricordiamo che domini di qualità sono venduti a fior di euro. Se vuoi saperne di più a riguardo leggi guadagnare con la compravendita di domini e i 10 domini internet più cari di sempre.
  • Qualità dei contenuti: un altro fattore importante è la qualità dei contenuti. Un sito magari giovane, con buoni contenuti ma con poche visite e guadagni, può avere ugualmente un buon valore. Si perché molto spesso siti con contenuti di qualità non esplodono solamente perché non sono ben pubblicizzati e non sono stati ottimizzati in ottica seo. Sicuramente la qualità è notata nel mondo della compravendita di siti e questo porta ad un aumento del valore di un sito.
  • Potenzialità di crescita: la proiezione di un sito al futuro è un altro elemento rilevante nella valutazione. Un sito anche acerbo e con pochi contenuti ma ben impostato crea sicuramente interesse tra i compratori che magari prevedono un upgrade del sito. E’ molto importante che l’argomentazione trattata risulti “IN” nel presente o in un futuro prossimo. Anche in questo caso la valutazione di un sito potrebbe lievitare.
  • Concorrenza e nicchia: ormai la concorrenza nel web è spietata ed è difficile andare o rimanere sulla cresta dell’onda se abbiamo scelto argomenti trattati da molti e non di nicchia. Anche in questo caso la valutazione di un sito potrebbe aumentare, nonostante quest’ultimo non abbia una quantità di entrate e visitatori rilevanti ma abbia un argomentazione di nicchia e con poca concorrenza.
  • Iscrizioni a newsletter e forum: la quantità di iscrizioni ad un blog tramite newsletter o di utenti iscritti ad un forum è un altro parametro rilevante nella valutazione di un sito. Il numero di iscrizioni generalmente può essere in relazione alle visite. Molti blog e forum sono spesso frequentati da una nicchia di iscritti che abitualmente lo frequentano. E’ importante, soprattutto in un forum, una buona quantità di iscritti attivi per avere una piattaforma viva e in progresso. In oltre tanti iscritti vogliono dire tanti indirizzi mai, utili per l’inserimento di un’affiliazione DEM (programma di affiliazione per mail pubblicitarie).

Programmi web per la valutazione gratuita di un sito internet

Nel web esistono programmi gratuiti  per ottenere la valutazione di un sito internet semplicemente inserendo l’url del nostro sito. I siti in questione utilizzano i dati provenienti generalmente da Analytics, Alexa ,Moz guadagni, backlink, page rank, D.A., P.A ed altro ancora per stimare il valore di un sito

I principali sono:

  • Valoresito.com è gratuito e uno dei più affidabili, fornendo statistiche su visite, guadagni, backlink, domain autority e page autority. In oltre offre la classifica Alexa sia globale che nazionale.
  • Netvaluator.com: altro interessante valutatore automatico per siti gratuito. Simile al primo, utilizza gli stessi parametri per stimare la valutazione. In oltre fornisce la statistica del Seo ranking (da 0 stelle a 5).
  • Valuemyweb.com è sempre un sito con programma di valutazione automatica. A differenza dei primi due che sono istantanei  nella valutazione, valuemyweb impiega più tempo per monitorare le statistiche di un sito e fornire una valutazione. Probabilmente effettua una scansione molto dettagliata.

La valutazione del proprio sito può essere “diversa” da un valutatore per siti automatico ad un altro. Per avere una stimata consiglio l’uso di più valutatori.

Il mio consiglio per valutazione di un sito

Se volete valutare il vostro sito, il mio consiglio è quello di:

  1. Se il vostro sito genera introiti mensili, moltiplicateli per 12 (mesi)
  2. Utilizzare diversi programmi online per la valutazione del vostro sito per farvi un’idea del valore.
  3. Utilizzate analytics per conoscere i visitatori unici giornalieri.
  4. Controllate la concorrenza che avete, le scarsa potete aumentare fino al 30% il valore stimato del vostro sito.
  5. Fate stimare su forum con area di compravendita, come Alverde.net nella sezione valutazioni, il vostro sito.

Ricordate che il valore di un sito è in stretto rapporto al prezzo che un utente è disposto a pagarlo. Ho visto in vendita siti di basso profilo venduti a ottime cifre e buoni siti invenduti per mesi.

 

 

Commenti

commenti

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares
Vai alla barra degli strumenti