• 20 Settembre 2021 18:49

Forumguadagno.it

Il blog che ti aiuta a guadagnare online, a risparmiare e tanti altri consigli

Cos’è il prestito d’onore e quando si può richiedere per ricevere finanziamenti agevolati o a fondo perso

DiFGadmin

Dic 28, 2016

 Cos’è il prestito d’onore?

Il prestito d’onore è una tipologia di finanziamento accordata dallo Stato oppure dagli Enti Pubblici o ancora dalla Comunità Europea a coloro i quali presentano alcuni requisiti (presentati più in basso). Le principali differenze  tra il prestito d’onore e gli altri tipi di prestito sono specificate nella legge 608/1996, integrata nel D.Lgs. 185/2000, in cui si legge che tale prestito è finalizzato a favorire delle agevolazioni e dei servizi di assistenza tecnica alle piccole e medie imprese, e nello specifico alle micro imprese, ai lavoratori autonomi ed ai franchising (sia in forma individuale che societaria).

Nello specifico, la legge prevede che i soggetti-obiettivo del prestito siano quei giovani che intendono entrare nel mondo dell’imprenditoria costituendo un’impresa, in una delle forme appena menzionate.

Il finanziamento concesso non è un prestito a tutti gli effetti: infatti solo per il 40% è prevista la restituzione, a tassi agevolati, mentre il restante 60% del capitale è a fondo perduto. E’ chiaro che tale forma di prestito è stata ideata e realizzata per far fronte alla disoccupazione e favorire l’auto-impiego.

 

I requisiti minimi per ottenere un prestito d’onore

Per poter avere accesso al prestito d’onore è necessario avere la residenza dal 1° gennaio 2000 o da almeno sei mesi in una delle seguenti regioni: Sicilia, Calabria, Sardegna, Basilicata, Puglia e Campania oppure in Molise od Abruzzi (regioni in deroga).

La presentazione delle domande ed i moduli per richiedere il prestito d’onore sono forniti da Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, la quale agisce su mandato del governo al fine di accrescere la competitività del paese, ed in particolare, come visto, del Mezzogiorno.

I tempi di ricezione della domanda sono di circa 60 giorni, necessari per il completamento delle pratiche dei documenti necessari alla delibera dell’esito del prestito. Nel caso di accettazione della richiesta, sarà necessario che il richiedente frequenti alcuni seminari informativi organizzati da Invitalia.

 

Prestito d’onore per la piccola impresa

Per piccole imprese s’intendono le società in accomandita semplice (S.a.s.) e quelle in nome collettivo (S.n.c.), mentre non sono incluse in questa categoria le società di capitali (S.p.A., S.r.l., ecc.).

Per questo tipo di imprese, è necessario che almeno il 50% dei soci, che detengono almeno la metà delle quote di partecipazione della società, abbiano i requisiti di maggiore età, residenza in una delle regioni indicate nel paragrafo precedente e sei mesi di disoccupazione nei sei mesi precedenti alla richiesta.

In questo caso specifico, il prestito non supera i 129.114,00 €, la quale somma verrà ripartita, come detto nel primo paragrafo, in parte a fondo perduto ed in parte sotto forma di prestito agevolato.

Il prestito d’onore finanzia spese per acquisto di attrezzature, impianti, macchinari, beni materiali e ristrutturazione immobili. Inoltre, secondo il D.Lgs. 185/2000, sono compresi anche oneri finanziari, prestazioni per servizi, garanzie su beni, canoni per immobili ed utenze.

 

Prestito d’onore per il lavoro autonomo

Tale formula è rivolta alla creazione di ditte individuali per l’esercizio di attività di lavoro autonomo, oltre che professionale. I requisiti richiesti per questo caso sono gli stessi previsti per il prestito alle piccole imprese, mentre la quota massima erogata è inferiore ed arriva a 25.823 €, con la stessa suddivisione tra fondo perduto e prestito agevolato. Secondo il D.Lgs 185/2000, gli investimenti ammissibili per questo tipo di prestito sono quelli per l’acquisto di attrezzature, impianti, macchinari, allacciamenti, beni immateriali e ristrutturazione immobili adibiti a sedi delle ditte.

 

Prestito d’onore per Franchising

E’ la formula ideata per coloro che hanno intenzione di aprire un’attività in franchising, a patto che questa preveda commercializzazione di beni o prestazione di servizi. Anche in questo caso, una parte del contributo è destinato a fondo perduto, mentre la restante quota costituisce un prestito agevolato.

Gli investimenti ammissibili, in questo caso, sono quelli effettuati per l’acquisto od il fitto di attrezzature ed impianti, beni immateriali ad utilità pluriennale, quote di affiliazione, oltre alla succitata ristrutturazione degli immobili. Inoltre il finanziamento copre, per il primo anno di attività, le spese per materiali di consumo, semilavorati e prodotti finiti, utenze e canoni di locazione per gli immobili, oltre agli oneri finanziari.

 

Documenti necessari per ottenere il prestito d’onore

Per ottenere un prestito d’onore, oltre ai documenti richiesti per i prestiti usuali, è necessario certificare il possesso dei requisiti elencati nel paragrafo 2, oltre ad un progetto pianificato dell’attività imprenditoriale che si vuole intraprendere.

Quindi, volendo fare un vero e proprio elenco, sono necessari:

  • i documenti personali (carta d’identità o patente),
  • i documenti attestanti il reddito (busta paga, CUD, cedolino pensione, ecc)
  • ed il certificato di residenza.

Una volta ottenuto il finanziamento, invece, sarà necessario presentare le copie delle fatture dell’acquisto dei beni ammessi, la dichiarazione che i beni acquistati sono in ottimo stato di funzionalità, una copia del contratto di acquisto o di fitto dei locali adibiti allo svolgimento delle attività e la polizza assicurativa

FGadmin

Ciao sono FGadmin, creatore di forumguadagno.it Sono appassionato di metodologie di guadagno online, creazione e sviluppo siti internet, strategie seo e dintorni. Il mio lavoro online è un passatempo perchè so che è molto difficile riuscire a vivere solo grazie internet. Prendo tutto alla leggera ma ci dedico impegno per migliorare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Live casi Covid