• 20 Settembre 2021 19:14

Forumguadagno.it

Il blog che ti aiuta a guadagnare online, a risparmiare e tanti altri consigli

Tutto quello che c’è da sapere sul recupero crediti

DiFGadmin

Dic 22, 2016

 Cos’è il recupero crediti

Il recupero crediti è un argomento che va immancabilmente a cadere tra i rischi presentati da tutte le forme di prestito, ma soprattutto l’ammontare del debito sorto dal prestito non venga restituito come pattuito, ovvero quando il debitore viene meno al contratto pattuito col creditore e non restituisce più il capitale ottenuto attraverso le rate. Abbiamo visto in precedenza forme di prestito atipiche come prestiti per studenti e prestiti per casalinghe. In oltre abbiamo affrontato il discorso su come ricevere prestiti senza busta paga e prestiti per cattivi pagatori. C’è appunto da considerare che non tutte le forme di prestito sono sicure ed è bene tutelarsi nel modo corretto.

 Come si recupera il credito

La legge prevede diversi modi per recuperare il credito, la scelta della metodologia di recupero dipende da cosa deriva il credito dovuto. In particolare, le tre principali modalità sono:

  • il recupero derivante da cambiale,
  • da assegni bancari
  • mediante decreto ingiuntivo.

I primi due criteri derivano da un titolo di credito vero e proprio, alla loro scadenza, divengono esecutivi ed è possibile procedere ad una tempestiva azione di recupero crediti mediante il precetto di pagamento. Il decreto ingiuntivo, d’altra parte, è la disposizione emanata da un giudice che con questo ordina al debitore di adempiere al suo dovere quindi al pagamento insoluto entro un certo termine di tempo. Nel caso di recidività nell’insolvenza, si può procedere al pignoramento dei suoi beni.

recupero-crediti

 Recupero crediti derivante da cambiali

La cambiale è un titolo esecutivo, e per questa ragione quando il credito di cui la cambiale è portatrice non viene pagato alla sua scadenza, è possibile procedere alla sua esecuzione forzata. Prima di procedere, però, dovrà essere richiesto formalmente il credito della cambiale mediante un precetto, vale a dire un’intimazione ad adempiere quanto previsto dal titolo. Trascorsi 10 giorni dal precetto, è possibile procedere con l’esecuzione forzata, vale a dire con il pignoramento dei beni in possesso del debitore, i quali verranno venduti finchè non si raggiunge il credito dovuto.

 Recupero crediti derivante da assegno bancario

Anche in questo caso siamo di fronte ad un titolo esecutivo, dunque il ragionamento è analogo a quello fatto per le cambiali: se il credito segnato nell’assegno non viene pagato entro la data indicatavi, è possibile anche qui, previa notifica mediante precetto e trascorsi 10 giorni dalla data di questo senza che il credito venga recuperato, procedere all’esecuzione forzata mediante il pignoramento dei beni.

I termini della presentazione di un assegno bancario per la riscossione sono differenti a seconda del luogo di pagamento:

  • 8 giorni lavorativi, se l’assegno è pagabile nello stesso comune nel quale è stato emesso,
  • 15 giorni lavorativi, invece, se è pagabile in un comune diverso da quello di emissione,
  • 20 giorni lavorativi, se è pagabile in uno Stato europeo diverso da quello emesso,
  • mentre diventano 60 giorni lavorativi nel caso in cui l’assegno debba essere pagato in uno Stato extra-europeo.

credito-recuperato

 Recupero crediti mediante decreto ingiuntivo

A differenza degli altri due già indicati, il decreto ingiuntivo è un ordine di pagamento dato al debitore da parte del giudice. Vi è il recupero crediti giudiziale, ossia una procedura che si basa su un attento esame della documentazione attestante il debito, del documento da cui ne deriva, dei solleciti che non hanno sortito alcun effetto, e di quant’altro il giudice ritiene opportuno vagliare e verificare, che può culminare, trascorsi 40 giorni dall’emissione del decreto stesso col pignoramento di ogni bene di proprietà del debitore, fino al raggiungimento della somma dovuta.

L’altra tipologia è quella del recupero crediti stragiudiziale, ossia tutte quelle attività di sollecito al pagamento fatte al debitore per invitarlo, in via bonaria, alla risoluzione della sua pendenza di pagamento nei confronti del creditore; si tratta di una serie di solleciti verbali e scritti, e di solito sono precedenti al recupero per vie giudiziarie.

Prima di approvare un prestito è sempre dovuto verificare i requisiti per ottenere un prestito personale.

FGadmin

Ciao sono FGadmin, creatore di forumguadagno.it Sono appassionato di metodologie di guadagno online, creazione e sviluppo siti internet, strategie seo e dintorni. Il mio lavoro online è un passatempo perchè so che è molto difficile riuscire a vivere solo grazie internet. Prendo tutto alla leggera ma ci dedico impegno per migliorare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Live casi Covid