• 20 Settembre 2021 19:21

Forumguadagno.it

Il blog che ti aiuta a guadagnare online, a risparmiare e tanti altri consigli

Tutto quello da sapere sui prestiti per studenti

DiFGadmin

Dic 20, 2016

Cos’è il prestito per gli studenti

La realizzazione di un prestito fatto su misura per gli studenti è stato quasi un atto dovuto, dato che, per seguire e concludere un corso di studi, i ragazzi italiani sono costretti a spendere tanti soldi per i testi, le rette universitarie, eventuali master o specializzazioni, senza contare i costi per gli studenti “fuori sede” che sono ancora più ingenti.

Questa forma di prestito rientra nella categoria del “prestiti finalizzati”, vale a dire finanziamenti che vengono erogati per un fine specificato già dalla stipula del contratto, e, in questo caso specifico, le spese per intraprendere un corso di studi. In realtà, questa è una classificazione non del tutto completa: infatti il prestito per studenti rientra una categoria molto più ampia, che è quella dei “prestiti atipici”, come quella dei prestiti per casalinghe, vale a dire quelli che hanno finalità particolari e sono indirizzati solo ad un ristretto numero di clienti.

Infine, come vedremo nei prossimi paragrafi, questa classe di prestito include anche quella del prestito d’onore, in caso di studenti particolarmente meritevoli.

Riferimenti di legge

La tipologia di prestiti per studenti è regolata dalla legge 390/1991 del Codice Civile, di cui l’articolo 1 precisa che tale strumento è stato ideato per “rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che di fatto limitano l’uguaglianza dei cittadini nell’accesso all’istruzione superiore”, oltre a specificare i tempi di restituzione del prestito, vale a dire alla fine degli studi, ma entro 5 anni dal completamento degli stessi.

E’ chiaro che, come per tutte le altre tipologie di prestito, anche per questa è previsto che il soggetto richiedente fornisca all’istituto erogante delle garanzie di capacità di restituzione della somma concessa, ed è per questo che, al fine di ottenere più facilmente questo finanziamento, molti studenti si affidano alla figura del “garante”, come approfondito nella voce dei prestiti fiduciari.

 Il prestito d’onore

La legge 390/1991, inoltre, specifica che il prestito in questione è stato realizzato “in particolare, per consentire ai capaci ed ai meritevoli, anche se privi di mezzi, di raggiungere i gradi più alti degli studi”. In altre parole fa riferimento al prestito d’onore, che è uno degli esempi più classici di prestito per studenti.

Questo è rivolto, in sostanza, a quegli studenti con una certa media voto, che rispettano il piano di studi e non sono “fuori corso” e che sono sempre stati puntali nel superare gli esami.

Questa forma di prestito d’onore è erogata sottoforma di “reddito” semestrale od annuale da istituti finanziari convenzionati con l’università a cui è iscritto il soggetto richiedente. Solitamente, le università, al fine di concedere questo prestito a persone davvero meritevoli, pubblicano un bando di concorso annuale al quale gli studenti iscritti possono partecipare compilando dei moduli e con un po’ di fortuna, oltre al merito.

Le condizioni di rimborso del prestito, come nel caso generico, sono ovviamente molto vantaggiose, e variano a seconda dell’Ateneo proponente.soldi-studenti

Requisiti per richiedere il prestito

Al fine di poter richiedere il prestito per studenti, quindi, è necessario rispettare dei canoni, che abbiamo già accennato nei paragrafi precedenti ma che è necessario riepilogare:

  1. il soggetto richiedente dev’essere iscritto ad un’Università italiana, in alcuni casi deve avere cittadinanza italiana,
  2. deve rispettare il piano di studi prestabilito (od in alternativa non deve aver superato i 30 anni d’età)
  3. deve aver conseguito una media voti alta rispetto alla soglia stabilita dall’Ateneo e dall’istituto convenzionato.

In realtà è possibile richiedere questo prestito anche a soggetti che hanno già conseguito la laurea e che, ad esempio, hanno necessità di liquidità per sostenere un master od un corso di specializzazione; in questo caso l’età massima risulterà essere più alta e sarà necessario documentare il superamento del test d’ingresso al corso post lauream a cui si è interessati a partecipare.

Documenti necessari per richiedere il prestito

Al fine di richiedere il prestito per studenti è necessario presentare una documentazione che permetta all’istituto convenzionato di procedere agli adempimenti burocratici. In particolare, sarà necessario presentare un documento di riconoscimento (carta d’identità o patente di guida), certificato di iscrizione e frequenza universitaria e, se richiesto, il calcolo dei redditi del nucleo familiare.

Rimborso del prestito

Come già detto, il prestito per studenti non è una borsa di studio ma un vero e proprio prestito come gli altri, e quindi pone in essere un debito che va rimborsato dal soggetto richiedente.

Abbiamo anche detto che si tratta di un prestito agevolato, e l’agevolazione consta proprio nella restituzione della quota concessa in prestito: il piano di ammortamento ha inizio solo al compimento della laurea (o del master) e prevede una restituzione del debito diluita in diversi anni e con rate molto contenute. Sono previste, inoltre, condizioni elastiche nella modifica dei contratti; è possibile infatti modificare l’importo delle rate od il tasso di interesse rapportato al tempo.

 Il prestito “Diamogli Credito”

Si tratta di un prestito di nuova concezione (a partire dal marzo 2008) e prevede diversi tagli di prestito: dai 1000 euro per l’acquisto di un computer portatile, ai 2000 per il pagamento per le tasse universitarie, fino ai 3000 per il pagamento dell’affitto per l’alloggio.

E’ previsto inoltre un finanziamento per la partecipazione al progetto Erasmus: dai 1500 euro per il progetto della durata di 3 mesi, fino ai 6000 euro per 12 mesi. Per ottenere questo prestito non è necessaria alcuna garanzia  mentre le spese accessorie saranno a carico dei Ministeri coinvolti nel progetto.

Il rimborso del debito viene concordato al momento della stipula, mentre il piano di ammortamento prevede il pagamento di rate mensili di piccolo importo, distribuite in un tempo massimo di 3 anni.

FGadmin

Ciao sono FGadmin, creatore di forumguadagno.it Sono appassionato di metodologie di guadagno online, creazione e sviluppo siti internet, strategie seo e dintorni. Il mio lavoro online è un passatempo perchè so che è molto difficile riuscire a vivere solo grazie internet. Prendo tutto alla leggera ma ci dedico impegno per migliorare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Live casi Covid